Sconto in fattura 2020: aggiornamenti normativi

Sconto in fattura 2020: aggiornamenti normativi

Con la Legge di Bilancio 2020, lo sconto in fattura è stato abrogato. Il meccanismo è utilizzabile solo per gli interventi di ristrutturazione importante di primo livello per le parti comuni degli edifici condominiali, con un importo dei lavori pari o superiore a 200.000 euro.
E’ stata invece confermata la cessione del credito, con la possibilità della doppia cessione (es. da cliente finale a installatore e da installatore a produttore). 
La cessione del credito permette al cliente finale di pagare solo il 35% o il 50% della spesa per l’intervento e di cedere la relativa detrazione fiscale a chi ha effettuato i lavori, ma, a differenza dello sconto in fattura, prevede: 
  • tempi di trasferimento del credito superiori; il credito è infatti disponibile sul cassetto fiscale di chi ha effettuato i lavori dal 20 marzo dell’anno successivo. Una volta disponibile, potrà essere utilizzato per la successiva cessione (doppia cessione, es. da installatore a produttore) 
  • recupero del credito in 10 anni, anziché in 5 anni
Con riguardo sconto in fattura 2020: aggiornamenti normativi stiamo valutando quali sono gli impatti e le possibili modalità di gestione di questa evoluzione normativa. Vi forniremo nelle prossime settimane ulteriori dettagli.
 
Share